Giuseppe, modello nel custodire ogni dono di Dio. Novena a san Giuseppe – 4° giorno

San Giuseppe è sempre attento e disponibile alla voce di Dio. Novena a san Giuseppe – 3° giorno
12 marzo 2015
Catechesi 2015 – Vangelo di Marco, Capitolo 9
13 marzo 2015
Mostra tutto

Giuseppe, modello nel custodire ogni dono di Dio. Novena a san Giuseppe – 4° giorno

Tutto questo è avvenuto perché si compisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: “Ecco, la vergine concepirà e darà alla luce un figlio: a lui sarà dato il nome di Emmanuele, che significa Dio con noi”. (Mt 1, 22-23)

«La vocazione del custodire non riguarda solamente noi cristiani, ha una dimensione che precede e che è semplicemente umana, riguarda tutti. È il custodire l’intero creato, la bellezza del creato […] è l’avere rispetto per ogni creatura di Dio e per l’ambiente in cui viviamo. È il custodire la gente, l’aver cura di tutti, di ogni persona, con amore, specialmente dei bambini, dei vecchi, di coloro che sono più fragili e che spesso sono nella periferia del nostro cuore. È l’aver cura l’uno dell’altro nella famiglia: i coniugi si custodiscono reciprocamente, poi come genitori si prendono cura dei figli, e col tempo anche i figli diventano custodi dei genitori. È il vivere con sincerità le amicizie, che sono un reciproco custodirsi nella confidenza, nel rispetto e nel bene. In fondo, tutto è affidato alla custodia dell’uomo, ed è una responsabilità che ci riguarda tutti. Siate custodi dei doni di Dio! E quando l’uomo viene meno a questa responsabilità di custodire, quando non ci prendiamo cura del creato e dei fratelli, allora trova spazio la distruzione e il cuore inaridisce. In ogni epoca della storia, purtroppo, ci sono degli “Erode” che tramano disegni di morte, distruggono e deturpano il volto dell’uomo e della donna.»

(Papa Francesco, Omelia, s. Messa di inizio del Pontificato, 19 marzo 2013)

 

(Segue Novena a san Giuseppe, scaricabile in pdf)

San Giuseppe, attento custode dei doni di Dio, prega per noi.