San Pio da Pietrelcina: il frate delle stimmate
23 settembre 2015
Sotto il tuo Manto. Un mese con Maria: “Il Cuore” e “Il Libro della Salvezza”
1 ottobre 2015
Mostra tutto

I Santi Arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele

Il Martirologio commemora insieme i santi arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele. La Bibbia attribuisce a questi tre arcangeli specifiche funzioni. Michele è l’arcangelo che insorge contro Satana e i suoi satelliti, Gabriele è uno degli spiriti che stanno davanti a Dio, annunzia a Zaccaria la nascita di Giovanni Battista e a Maria quella di Gesù. Raffaele è il guaritore, accompagna e custodisce Tobia nelle peripezie del suo viaggio e guarisce suo padre cieco. Il titolo di arcangelo deriva dall’idea di una corte celeste in cui gli angeli sono presenti secondo gradi e dignità differenti. Gli arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele occupano le sfere più elevate delle gerarchie angeliche. Queste hanno il compito di preservare la trascendenza e il mistero di Dio. Nello stesso tempo, rendono presente e percepibile la sua vicinanza salvifica.