“Io apro i vostri sepolcri” – 4° Martedì di Taizè: La Risurrezione

Giuseppe, modello dei lavoratori. Novena a san Giuseppe – 9° giorno
18 marzo 2015
San Giuseppe, il primo devoto di Maria
19 marzo 2015
Mostra tutto

“Io apro i vostri sepolcri” – 4° Martedì di Taizè: La Risurrezione

Quel Gesù, che nacque a Betlemme da Maria Vergine,
che fu vaticinato dai profeti e fu maestro in mezzo al popolo d’Israele,
che fu da alcuni riconosciuto e amato, da molti respinto, e poi esecrato,
condannato, crocifisso, e morì e fu sepolto,

È RISORTO, È VERAMENTE RISORTO,

al mattino del terzo giorno;
ha ripreso vita vera,nuova, soprannaturale,
vincendo per sempre la grande nemica, la morte.

È RISORTO!

Come possiamo noi fare echeggiare nel mondo una tale notizia?
Noi siamo testimoni di questo fatto.

SIAMO LA VOCE, che si perpetua di anno in anno nella storia

SIAMO LA VOCE che si diffonde in cerchi sempre più larghi nel mondo,

SIAMO LA VOCE che ripete la testimonianza inconfutabile
di coloro che primi lo videro con i propri occhi e lo toccarono con le loro mani
e avvertirono la novità e la realtà del fatto trionfante
sugli schemi d’ogni naturale esperienza;
siamo i trasmettitori, da una generazione all’altra,
da un popolo all’altro, del messaggio di vita
della risurrezione di Cristo.

SIAMO LA VOCE DELLA CHIESA, per questo fondata,
per questo diffusa nell’umanità, per questo militante,
per questo vivente e sperante,
per questo pronta a confermare
col proprio sangue la propria parola.

È il messaggio della fede che, come tromba d’angelo,
squilla ancor oggi nel cielo e sulla terra: È RISORTO!

IL CRISTO È RISORTO!