Papa Francesco apre il Giubileo della Misericordia
8 dicembre 2015
Logo e motto del Giubileo: simbologia e significato
8 dicembre 2015
Mostra tutto

Maria, Madre di Misericordia

La Vergine Maria ha sperimentato al massimo livello il mistero dell’amore di Dio. Tramite il Suo “sì” alla chiamata di Dio, Ella ha contribuito alla manifestazione dell’amore divino tra gli uomini. In questo senso, è Madre di Misericordia per partecipazione alla missione del Suo Figlio; ha ricevuto il privilegio di poterci soccorrere sempre e dovunque.

Dopo il peccato di Adamo ed Eva, Dio non ha voluto lasciare l’umanità sola e in balia del male. Per questo ha pensato e voluto Maria Santa e Immacolata nell’amore, perchè diventasse la Madre del Redentore dell’uomo. Dinanzi alla gravità del peccato, Dio risponde con la pienezza del perdono. La misericordia sarà sempre più grande di ogni peccato, e nessuno può porre un limite all’amore di Dio che perdona. Nessuno come Maria ha conosciuto la profondità del mistero di Dio fatto uomo. Tutto nella Sua vita è stato plasmato dalla presenza della misericordia fatta carne. Ha custodito nel Suo cuore la divina misericordia in perfetta sintonia con il Suo Figlio Gesù. Il Suo canto di lode, sulla soglia della casa di Elisabetta, fu dedicato alla misericordia che si estende “di generazione in generazione”. Anche noi eravamo presenti in quelle parole profetiche della Vergine Maria. Questo ci sarà di conforto e di sostegno mentre attraverseremo la Porta Santa per sperimetnare i frutti della misericordia divina.

Presso la croce, Maria insieme a Giovanni, il discepolo dell’amore, è testimone delle parole di perdono che escono dalle labbra di Gesù. Il perdono supremo offerto a chi lo ha crocifisso ci mostra fin dove può arrivare la misericordia di Dio. Rivolgiamo a Lei la preghiera antica e sempre nuova della Salve Regina, perchè non si stanchi mai di rivolgere a noi i Suoi occhi misericordiosi e ci renda degni di contemplare il volto della misericordia, Suo Figlio Gesù.

 

Papa Francesco, Misericordiae vultus