San Rocco Terziario francescano, Pellegrino e Taumaturgo
16 agosto 2016
Madonna di Czestochowa: la “Madonna nera”
26 agosto 2016
Mostra tutto

Santa Rosa da Lima

Rosa da Lima (1586-1617) proviene da famiglia spagnola stabilitasi i Perù. Il suo nome di battesimo è Isabella ma, poiché la madre vede una rosa sulla culla della neonata, da subito viene chiamata da tutti Rosa. Sin da piccola aspira a consacrarsi a Dio nella vita claustrale, ma il Signore le fa conoscere la sua volontà: che rimanga vergine nel mondo. Ha modo di leggere qualcosa di Santa Caterina e la elegge a propria madre e sorella, facendola suo modello di vita: come la Santa senese veste l’abito del Terz’ordine domenicano e apprende da lei l’amore per Cristo, per la sua Chiesa e per i fratelli indios. Prega a lungo e s’impone dure penitenze: porta corone di spine sul capo e dorme su cocci di vetro. Sempre come Caterina è resa degna di soffrire la passione del suo divino Sposo e le viene concesso lo straordinario dono delle estasi mistiche. Viene arricchita dal suo Celeste Sposo anche di vari carismi come quello di compiere miracoli, della profezia e della bilocazione. Il 24 agosto 1617, vicina alla morte, dichiara: “Questo è il giorno delle mie nozze eterne”. Ha 31 anni.