4 aprile 2015

Sabato Santo: Il silenzio di Dio.

Nel Sabato Santo predominano il silenzio, il raccoglimento, la meditazione per Gesù sepolto. La Chiesa sosta presso il sepolcro del Signore, meditando la sua passione e morte. E’ il giorno in cui la Chiesa si unisce alla Madonna, in attesa dell’alba gloriosa della resurrezione. In questo giorno perseveriamo nella preghiera […]
2 aprile 2015

Giovedì Santo 2015 – “Come Mosè innalzò il serpente nel deserto…”

«Come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che sia innalzato il Figlio dell’uomo, perchè chiunque crede in Lui abbia la vita eterna.» (Gv 3, 14-15) Eppure con le sue parabole, i suoi insegnamenti, Gesù aveva attirato dietro di sè tanta gente piena di stupore e di simpatia per […]
1 aprile 2015

Celebrazioni del Triduo: entrare nel mistero della Pasqua.

Il cuore di tutto l’anno liturgico è rappresentato dal Triduo Pasquale. In realtà non si tratta di un triduo temporale, poiché in esso si commemorano gli eventi che ne compongono il mistero: la passione, la sepoltura e la risurrezione del Signore. Tutti e tre gli eventi sono anticipati da due […]
26 marzo 2015

Liturgia Penitenziale: come fare l’esame di coscienza.

La Penitenza è il sacramento della misericordia e dell’amore di Dio. Per esserne convinti si può leggere la parabola del figlio prodigo (Luca 15,11-32). In essa il padre si esprime così: “Venite a far festa con me, perché questo figlio era morto ed è resuscitato, era perduto e l’ho ritrovato”. […]
19 marzo 2015

Video Preghiera di Taizè 2015: Nascita-Passione-Morte-Resurrezione di Gesù

 
18 marzo 2015

“Io apro i vostri sepolcri” – 4° Martedì di Taizè: La Risurrezione

Quel Gesù, che nacque a Betlemme da Maria Vergine, che fu vaticinato dai profeti e fu maestro in mezzo al popolo d’Israele, che fu da alcuni riconosciuto e amato, da molti respinto, e poi esecrato, condannato, crocifisso, e morì e fu sepolto, È RISORTO, È VERAMENTE RISORTO, al mattino del […]
11 marzo 2015

“Gesù portò i nostri peccati sul legno della croce!” – 3° Martedì di Taizè: La Morte

Ecco il vessillo della croce, mistero di morte e di gloria: l’artefice di tutto il creato è appeso ad un patibolo. Un colpo di lancia trafigge il cuore del figlio di Dio: sgorga acqua e sangue, un torrente che lava i peccati del mondo. O albero fecondo e glorioso, ornato […]
6 marzo 2015

La Via Crucis: diamo spazio a questa devozione antica.

La “Via Crucis” è un esercizio di pietà, molto amato dai cristiani. Esso ripercorre l’ultimo tratto del cammino fatto da Gesù durante la sua vita terrena, dalla condanna a morte al Calvario fino alla crocifissione, morte e sepoltura. I primi cristiani, e poi numerosi pellegrini, si recavano a Gerusalemme per […]
4 marzo 2015

“Non c’è in Lui bellezza, non c’è in Lui splendore” – 2° Martedì di Taizè: La Passione

Cado ai tuoi piedi, Signore, per adorarti: ti rendo grazie, Dio di bontà; t’imploro, Dio di santità. Piego le ginocchia davanti a te. Tu ami gli uomini e io ti lodo, o Cristo, Figlio unico e Signore di tutte le cose, che solo sei senza peccato: hai voluto subire la […]
25 febbraio 2015

“Abbiamo visto la sua stella e siamo venuti ad adorarlo” – 1° Martedì di Taizè: La Nascita

Le stelle sono in cielo per mostrare la via ai naviganti. Spesso però noi ci perdiamo tra le stelle effimere di questo mondo, candele fioche che si spengono lungo il cammino, e non sappiamo più alzare lo sguardo al cielo per lasciarci guidare dalla vera Luce. Dio ci ha mandato […]
24 febbraio 2015

Preghiera di Taizé. L’essenzialità della Parola, dei canti, del silenzio.

Ripartono con la Quaresima gli incontri di Preghiera di Taizè, che si terranno in parrocchia ogni martedì alle ore 19.30. Qual è la particolarità di questa preghiera? Si tratta di momenti di meditazione, rivolti in modo particolare ai giovani, sullo stile della comunità francese monastica ecumenica di Taizè, che conta […]
18 febbraio 2015

“Signore, fa’ splendere il tuo volto su di noi” – Messaggio per la Quaresima 2015

“Signore, fa’ splendere il tuo volto su di noi” (Salmo 80,4) Quante volte abbiamo detto al Signore di desiderare di vedere il suo volto, pensando che il nostro amore verso di Lui sarebbe stato più intenso, più reale. Egli ce l’aveva manifestato già da tempo in modo profondo e vero: […]